Siti
Navigare Facile

Cambiare Mutuo o Prestito

La Rinegoziazione e la Surroga

Il mondo dei mutui registra interessanti novità in virtù dell'andamento instabile dei tassi d'interesse e di nuove soluzioni proposte da banche e finanziarie. Il mutuo ritenuto più vantaggioso al momento della stipula potrebbe nel tempo aver perso la sua convenienza a causa dell'oscillazione dei tassi d'interesse e pertanto è sempre utile guardarsi attorno, facendo un confronto senza impegno fra diverse soluzioni e magari procedere ad una rinegoziazione o a una surroga.

La rinegoziazione è una semplice operazione volta a modificare alcune clausole dell'originario contratto di mutuo, ad esempio modificando il tipo di tasso d'interesse, lo spread o la durata del finanziamento senza però cambiare banca.

La surroga è un'operazione all'apparenza più complessa, anche se in realtà è semplice da attuare una volta che si è scelto a quale banca affidarsi. La surroga prevede, infatti, il trasferimento del mutuo da una banca ad un'altra che offra migliori condizioni al contraente il prestito, senza la necessità di cancellare ed iscrivere un'ipoteca sull'immobile posto a garanzia; di conseguenza le sole spese da sostenere concernono l'atto notarile per la surroga del mutuo, di frequente coperte dalla banca che subentra al fine di conquistare un nuovo cliente.

La concorrenza tra gli intermediari finanziari è pertanto un punto a favore delle persone che hanno contratto un mutuo o un prestito, le quali possono fare leva su tale aspetto per ottenere condizioni migliori paventando un trasferimento verso un'altra banca e pertanto è sempre utile tenersi aggiornati anche nel caso in cui si abbia contratto un finanziamento pluridecennale.

La rinegoziazione è peraltro prevista pure per i prestiti e non dimentichiamo che vi è la possibilità di estinguere anticipatamente un finanziamento personale ricorrendo al consolidamento debiti oppure accollandosi una penale per la quale la legge fissa un tetto massimo pari all'1% del capitale residuo.